RECAP TORNEO DEI RIONI 2019

L’ESPERIENZA DEL VAIANO BASKET

Con la partecipazione alla 5° edizione del Torneo dei Rioni si e’ conclusa la lunghissima stagione sportiva per la nostra società’. Spenti i riflettori su piazza del Duomo e sul playground del Serraglio, quest’anno vogliamo provare a fare un bilancio che contempli la quantità’ e la qualità’ del nostro contributo alla manifestazione. Cio’ premesso, ci sembra doveroso soffermarsi un attimo su come e’ stata questa edizione, che, profondamente rinnovata, ha rafforzato ulteriormente la valenza promozionale della kermesse. Chiedendo un parere ai nostri ragazzi , emerge chiaramente l’apprezzamento per la suggestiva location di piazza del Duomo, e per il gran numero di selezioni che si sono incontrate, dando spazio a tutti, dai bambini agli over 40. Dunque un “sentire” comune che ha decretato il grande successo e giova a tutto il sistema basket della provincia. A conferma di quanto detto, i numeri parlano chiaro: circa 300 atleti tra giovanili, minibasket, rioni, basket femminile e interprovinciale, senza contare allenatori, collaboratori e volontari. Un grande impegno a cui la nostra società’ ha dato un contributo importante, schierando 7 giocatori della D (5 nei Verdi e 2 negli Azzurri), 5 allenatori, 6 bambini per i Minirioni e altri 7 tra gli Under 16 e 14. A questi si aggiunge un nostro allenatore e collaboratore che ha giocato nei Rossi; dunque una bella “pattuglia”! Proviamo a sentire le impressioni di alcuni di loro.

Iniziamo con Alberto Vaiani, coach delle Prima squadra e responsabile del settore Under della nostra società’, che in coppia con Marco Pieri ha guidato la selezione dei Verdi.

Allora Alberto, raccontaci i due match che ti hanno visto impegnato con i Verdi.

Vaiani: Beh, la prima partita (semifinale ndr) ci ha visto vincenti contro i Rossi, partita molto combattuta dove l’apporto dei giovani e’ stato fondamentale. Mavilia, che fa parte del roster dei giovani della Prima squadra, si e’ distinto come MVP. Ma tengo a sottolineare che tutti hanno dato un gran contributo sia in campo come in panchina. Per quello che riguarda la finale contro gli Azzurri dico subito che siamo partiti male, Vannoni e Mariotti (che giocano nella nostra Prima Squadra ndr), dopo essere stati fondamentali nella semifinale con i Gialli, ci hanno veramente messo in difficoltà’. Nel finale recuperiamo tantissimo grazie anche a Sekou (cherientrerà’ nella D, dopo la parentesi con lo Sparta ndr), ma non e’ bastato. Comunque sia, e’ stata una bella prestazione e va considerato che e’ la prima finale dei Verdi in cinque edizioni.

Marco Pieri, ti ha scritto che e’ bello vedere tanto Vaiano nel torneo; ecco, spiegaci meglio cosa intendeva.

Vaiani: Con Marco mi lega una stupenda esperienza che abbiamo vissuto qualche anno fa. Nell’ultima promozione in serie C, Pieri era allenatore e io il suo vice. Vedere che a distanza di anni,Vaiano riesca ancora ad essere protagonista nel basket pratese ci fa enormemente piacere. Se guardiamo aldilà’ dell’ aspetto tecnico delle partite, il nostro apporto ai Rioni e’ stato importante a partire dal roster che vede la presenza dei ragazzi della D, che erano appunto Mavilia, Parisi, Picchi,Venturini , Pignatelli, Bonetti e Bicchi per poi continuare con Vannoni e Mariotti negli Azzurri. Bonetti,che ha vinto il premio fairplay nel Trofeo delle province, ha giocato da noi una parte della stagione scorsa per poi andare a Quarrata, ma comunque e’ cresciuto nel Vaiano.Mattia Vignolini (Verdi ndr), ha vinto il premio fairplay dei Rioni e per me e’ una grande soddisfazione.E’ stato uno dei primi ragazzi allenati da me e un “prodotto” del nostro vivaio. Filippo Magni (Azzurri ndr) ha vinto il premio come miglior realizzatore, ed anche lui ha giocato a Vaiano. Come allenatori oltre a me c’è’ stato appunto Marco Pieri , Giacomo Borgioli, Lorenzo Mannucci e Giacomo Novelli che ha vinto con gli Azzurri. Giacomo , oltre ad essere un nostro allenatore,e’ anche capo allenatore della serie C a Altopascio. Questo intendeva Marco,e credo che abbia ragione da vendere.

Un ultima cosa Alberto, hai qualche aneddoto da raccontarci? Qualcosa che rappresenti anche il coinvolgimento emotivo dei ragazzi?

Vaiani:Sicuramente mi rimarrà’ impresso l’ardore di Picchi che ci sente tantissimo a rappresentare Vaiano, ma anche il gesto di Venturini che, facendo parte di un altro rione, ha voluto giocare in tutte le maniere con i Verdi, con il suo Vaiano; stessa cosa suo fratello. Son cose che che ti danno soddisfazione, ecco.

I MINIRIONI 2019: CINGHIALINI ON THE ROAD

A questo punto sentiamo Giacomo Borgioli, responsabile del settore Minibasket e allenatore insieme a Lorenzo Mannucci delle selezioni dei Minirioni per le categorie 08-09-10. Anche lui ha portato in finale i Verdi.

Allora “Borgio”, raccontaci com’è’ andata; i giovani cavalieri del drago Verde, come hanno risposto alla convocazione?

Borgioli in tono scherzoso: Beh, il potente drago verde di San Marco ha chiamato a raccolta i suoi cavalieri e dei nostri hanno risposto impavidi e coraggiosi Paolo, Pietro, Kevin, Simone, Federico e il buon Stefano a portare il vessillo e a suonare la carica…..

A parte gli scherzi, nella prima sfida, nonostante l’emozione riusciamo ad avere la meglio sui Rossi grazie ad un paio di break decisivi che indirizzano la partita a nostro favore. Il giorno successivo, la finalissima contro gli Azzurri ci vede svantaggiati a livello fisico, ma grazie alla nostra determinazione lottiamo fino al quarto tempo alla pari. Nel quinto riusciamo a mettere in cascina un bel vantaggio (8 punti) che ci fanno sperare nell’impresa. Il sesto ed il settimo tempo sono per noi fatali. La furia degli avversari ci travolge e ci ritroviamo in svantaggio di 12 lunghezze. Negli ultimi 3 tempini ci ricompattiamo dimostrando un grande spirito di squadra che ci permette di riacciuffare gli avversari al -4. A questo punto una fortunosa tripla di Tabella ci taglia le gambe e mette la parola fine alla gara. Una bella esperienza coinvolgente. Siamo stati tutti emotivamente coinvolti con grande agonismo e passione. Per i nostri cinghialotti verdi e’ stata una bella prova confrontarsi con altri che non avevano mai visto. A questa eta’ non e’ facile interagire in maniera adeguata, ma devo dire che tutta la squadra ha reagito bene….il prossimo anno pero’ vinciamo noi!

Forza Cinghiali!!!

I Verdi di Borgioli

MINIRIONI 2019: CATEGORIE 05-07

IL GIOVANE OSCAR PICCHIANTI

Dopo Borgioli, vedo indaffarato con i suoi ragazzi anche Oscar Picchianti, giovane playmaker della Prima Squadra e neopromosso allievo allenatore entrato a far parte dello staff tecnico della società’. Ai Minirioni ha condotto le selezioni 05-07. Oscar ha 19 anni!

Oscar, con te siamo arrivati alla terza finale dei Verdi. Raccontaci i tuoi Rioni.

Picchianti: Inizio col dire che per me e’ stata una bellissima esperienza, che si e’ conclusa con l’ennesima finale per i Verdi e un secondo posto conquistato. Per quanto riguarda le partite, purtroppo qualche individualità’ in più’ negli Azzurri e tanto sfortuna sotto canestro ci ha penalizzato, ma al di la’ di questo, devo dire che ci siamo contraddistinti per il nostro gioco di squadra e per il modo di fare gruppo. Fin da subito i ragazzi si sono ben integrati e già’ questo per me viene considerato come una vittoria. La cosa non e’ scontata, visto la difficoltà’ a trovare un certo tipo di affiatamento, quando sei in una squadra con giocatori di società’ differenti e in una manifestazione di questo tipo. Per questo motivo voglio ringraziare i miei ragazzi per avermi permesso di allenarli e per aver avuto un atteggiamento positivo in tutti i sensi. Ho avuto modo di conoscerli uno ad uno, tutti bravi ragazzi, intelligenti, disponibili e soprattutto simpatici. A conclusione di questo piccolo recap,voglio ricordare che nella selezione del torneo 3vs3 under 14 hanno giocato i nostri Lucchesi Luca ,Fattori Federico, Gabriele Rossi e Meti Eulario. Tutti e quattro hanno fatto molto bene nonostante la sconfitta, cosi’ come negli Under 16, dove ha giocato Federico Pignatelli, un altro ottimo elemento che gioca con noi. Grazie nuovamente a tutti, dai genitori ai ragazzi, passando per gli organizzatori. Ci vediamo l’anno prossimo e sempre forza Verdi!

I Verdi di Picchianti

LA NOSTRA PRESENZA NEGLI ALTRI RIONI

A Lorenzo Mannucci, assistente allenatore della Prima Squadra e instancabile collaboratore del settore Minibasket Vaiano,chiediamo di darci la sua impressione sul torneo. Lorenzo ha vestito di rosso e al contempo ha coadiuvato Borgioli con la selezione dei Minirioni.

Allora Lorenzo, che cosa hai visto e come hai vissuto il tuo Rioni 2019

Mannucci: Innanzitutto vorrei ringraziare l’organizzazione del Torneo di Rioni. Sicuramente e’ stata l’edizione più’ bella fino ad ora. Dal mio punto di vista posso dire che e’ stata una festa che giova al movimento di tutta la provincia. Ho vissuto una doppia esperienza, la prima da giocatore dei Rossi e poi in una seconda da allenatore, o dir si voglia, insieme a Giacomo Borgioli nel minirioni dei Verdi.

Come giocatore, dal campo, posso dire che il colpo d’occhio era stupendo, giocare in una cornice del genere (Piazza Duomo ndr) e’ piuttosto suggestivo. Avrei voluto giocare la finale, ma purtroppo la banda di Coach Vaiani e degli altri ragazzi (che verranno puniti in preparazione, ah ah ah) si sono meritati la finale contro di noi (Rossi ndr). Evento importante e’ stato anche il coinvolgere i più’ piccoli integrandoli in questa festa. Altro aspetto interessante e’ stato lo sfruttare più’ luoghi dove svolgere la competizione dando l’idea di una manifestazione diffusa e coinvolgente. Voglio sottolineare che in fondo, parlando con occhio di allenatore, sono stato contento di vedere che la finale del torneo fosse colma di giocatori e allenatori della nostra società’. Questo sicuramente ci fa merito per il lavoro svolto nella stagione passata e ci da’ una marcia in più’ per la prossima.

Mannucci vola con i Rossi

Ma veniamo a colui che ha vinto i Rioni ovvero Giacomo Novelli che porta la prima storica vittoria degli Azzurri al torneo. Il suo successo oltre a portare lustro alla nostra società’ conferma ulteriormente l’alto tasso tecnico della nostra scuola.

Ciao Giacomo. Innanzitutto complimenti per la storica vittoria degli Azzurri. Una bella formazione ben guidata che ti ha dato grande soddisfazione. Pero’, anche qui…Vaiano!

Novelli: E’ stata dura ma alla fine ce l’abbiamo fatta. Sono contentissimo di questa vittoria.Un successo ottenuto con una grande squadra le cui colonne portanti sono state appunto i nostri Vannoni e Mariotti. Felicissimo anche del fatto che i Verdi abbiamo raggiunto tutte e tre le finali, visto che la compagine vaianese e’ stata molto importante. Un pensiero anche per Oscar Picchianti che allena con me ed ha fatto molto bene con i suoi ragazzi.Tanto Vaiano e’ vero e questo non può’ far altro che bene al nostro movimento. Poi, anche sotto l’aspetto personale, mi sono trovato molto bene con tutti, a partire da Vaiani per finire con i ragazzi.

Novelli e i suoi Azzurri

Un altro vincitore del torneo di quest’anno e’ Filippo Vannoni che con i suoi Azzurri ha sconfitto in finale i Verdi. Naturalmente viene subito coinvolto per rilasciare un commento. Un Vannoni entusiasta dopo solo un anno di permanenza a Vaiano ci racconta dell’aspetto emotivo del Torneo, quella parte emozionale che lo ha coinvolto particolarmente.

Dai Filippo, tocca a te chiudere questo recap dei Rioni. Impressioni, pensieri, emozioni…

Vannoni:Bellissima, un’edizione pazzesca, senza ombra di dubbio la più bella svolta finora. Anche solo per la location mozzafiato, veramente spettacolare. Poi, e’ sempre bello ritrovarsi con i tuoi compagni, con chi e’ andato a giocare altrove, con i compagni delle giovanili, e’ emozionante! Personalmente la considero una festa a tutti gli effetti, anzi, di più’, il compleanno del movimento della pallacanestro pratese che va’ festeggiato cosi’, con questo spirito.

Prima finale e prima vittoria con i tuoi Azzurri. Come hai visto i tuoi avversari.

Vannoni:Quest’anno ho visto benissimo e con molto piacere la squadra dei Verdi e quindi praticamente la squadra del Vaiano (sorridendo soddisfatto ndr), L’unica squadra con cui avrei perso volentieri…..si fa per dire! No dai, si scherza. Comunque erano presenti tanti giovani promettenti del vivaio vaianese e spero che nel prossimo campionato della serie D possano mettere in evidenza tutto il loro potenziale che e’ veramente importante. Poi sono contentissimo di avere finalmente sconfitto i Gialli, dopo tanti tentativi, stavolta siamo noi Azzurri a gioire.

Si può’ affermare che il Vaiano ha dato un gran contributo ai Rioni di quest’anno?

Vannoni: Eccome! Basta vedere le ultime partite delle selezioni del torneo metropolitano Firenze-Prato-Pistoia e Montecatini per scoprire che la compagine pratese, per gran parte e’ stata rappresentata da Vaiano. Su tre allenatori, due son proprio Vaiani e Novelli e per quanto riguarda i giocatori, su 12 presenti, la meta’ sono del Vaiano: io, Mariotti, Parisi, Mavilia, ma anche Bonetti che ha vinto il premio fairplay, per meta’ campionato ha giocato con noi per poi trasferirsi a Quarrata. Poi Pippo Magni ha vinto il premio come miglior realizzatore, anche lui e’ passato per Vaiano. Ripeto, la vera componente pratese nei Rioni e’ stata rappresentata da noi, questo e’ innegabile. E’ un dato di fatto che deve essere di stimolo per continuare l’ottimo lavoro che sta facendo la palestra di Vaiano con i giovani. La vera bellezza di Vaiano sta proprio qui: giocare e crescere in un ambiente sano, pulito e che ancora mantiene quel carattere familiare, paesano. Spero tanto che si mantenga a lungo cosi’.

Si conclude cosi’, questa breve sintesi del Torneo dei Rioni 2019. Spero di aver menzionato tutti e di non aver dimenticato nessuno, se cosi’ non fosse, si tratta di una svista involontaria, abbiate compassione di questo povero scribacchino prestato al servizio del basket!

Ringrazio tutta l’organizzazione curata da Streetbasket Prato nella persona di Marco Scarselli (anche lui transitato da Vaiano ndr), che ha permesso lo svolgimento di questa manifestazione. Aggiungo Alberto Vaiani, Marco Pieri, Giacomo Novelli, Giacomo Borgioli, Lorenzo Mannucci, Oscar Picchianti e Filippo Vannoni per i loro contributi. Un mio personale ringraziamento va a Daniele Bettazzi, che con le sue foto ha “stregato” tutti, immortalando la bellezza dei movimenti del basket con quella di “malapartiana memoria” dei putti danzanti del pulpito del Duomo.

Arrivederci, dunque, alla prossima edizione 2020 e Forza Cinghiali!

Alberto Bonaiuti

Le foto dei Minirioni ed il logo, sono state prese da Torneo dei Rioni – Prato http://www.facebook.com/torneorioniprato/

Le foto con il sottotitolo “Vannoni ai con gli Azzurri”, “Mariotti con gli Azzurri e Sekou in finale”, “Novelli e i suoi Azzuri ”, “ Mannucci vola con i Rossi” “Mavilia in finale”,”L’ardore di Parisi e Picchi”, “Verdi in timeout nella finale” e “Venturini,Parisi,Picchi” sono di proprietà di Daniele Bettazzi http://www.facebook.com/danielebettazzichannel/

Streetbasket Prato http://www.facebook.com/streetbasketprato/

Aquilotti 2009 vittoriosi al quadrangolare di Vaiano

Ultima fatica per i nostri Aquilotti che vincono il torneo organizzato dalla nostra società Sabato 2 Giugno.Le squadre presenti erano oltre ai nostri ragazzi,Lella di Pistoia e Shoemaker di Monsummano Terme. Il primo incontro è stato vinto contro i termali per 14-10 ed il secondo contro Lella anch’esso vinto per 13-10. Dopo le gare,grande festa per tutti e consegne delle medaglie .Si conclude così, la stagione 2018-19 con un bilancio più che positivo.Si ringrazia pertanto il coach Borgioli per il lavoro fatto,ma anche e sopratutto i bambini, che hanno messo grande impegno e dedizione. In bocca lupo quindi,per la prossima stagione e per il loro futuro di sportivi. Buona estate e tanti canestri a tutti voi.

“Con lo sport nel cuore”

Aggiornamento

In serata ci sarà un cena organizzata come segue: Menù bambino – €. 8,00 comprende (primo, patatine e bibita)

Menù adulto – € 15,00 comprende (bis di primi, secondo, patatine e mezzo litro d’acqua).

Saranno effettuati 2 turni (indicativamente 19,30-20,30 / 20,30-21,30)

Quadrangolare Aquilotti 2009

Sabato1 Giugno dalle ore 9.00 alle 12.30 circa,si terrà presso il PalaMazzini di Vaiano un minitorneo a quattro.Il programma prevede :

Ore 9.30 Vaiano vs Shoemaker

Ore 10.30 Lella vs Shoemaker

Ore 11.30 Vaiano vs Lella

Al termine della competizione, ci sarà la premiazione di tutti i ragazzi. FORZA CINGHIALI !

Aquilotti 2010 al Spring Madness

Fantastico risultato dei nostri Aquilotti 2010 al torneo Spring Madness di Prato. I ragazzi dopo aver perso contro Sb Arezzo, hanno collezzionato 3 stupende vittorie con Prato Rossa,Prato Blu e Agliana,aggiudicandosi il secondo posto. Bravissimi cinghialini!!!

“Con lo sport nel cuore”

Iniziativa della onlus Amico di Valerio

Come lo scorso anno, Sabato 8 Giugno sarà replicato l’appuntamento “Con lo sport nel cuore” in ricordo di Mattia Casini. Dalle ore 15,00 al parco Carlo Ferri ci saranno tante associazioni sportive per far giocare e divertire i nostri ragazzi e la sera rimarremo a cena a conclusione della giornata. Vi aspettiamo numerosissimi e spargete la voce.

I saluti della Prima Squadra

Giovedi sera si e’ svolta la cena di fine stagione della Prima Squadra. Un occasione per fare il punto sulla stagione appena conclusa che ha visto i nostri ragazzi affrontare un difficile, ma entusiasmante girone di ritorno. Nonostante l’amarezza per i playoff persi, la certezza di aver messo tutte le energie in campo ha mitigato la delusione e dato nuovi stimoli per il prossimo campionato. Vaiani & Co. hanno espresso inoltre il desiderio di ringraziare ancora una volta il caloroso pubblico per il supporto dato che spesso e’ stato quel qualcosa in più’ che ha fatto la differenza. La società’ ringrazia vivamente la squadra e tutto lo staff per la passione messa in campo, per il prezioso tempo dedicato a questa “missione”, spesso non senza sacrifici personali. Un caloroso pensiero va a tutto il settore giovanile, futuro “serbatoio” del Vaiano Basket e a tutti gli allenatori che con i genitori dei bimbi, svolgono un compito essenziale, quello di assicurare un futuro al basket nella nostra grande comunità’ valbisentina. In ultimo, v’invitiamo a rimanere sintonizzati su queste pagine per aggiornamenti su eventi riguardanti la società e per le news della serie D.

Foto Daniele Bettazzi


Play-off serie D Toscana

Gara 1 Laurenziana Vs Italcerniere Valbisenzio 71-55

ItalcerniereValbisenzio:Picchianti,Ottanelli 3,Poli 4, Mavilia 5,Pignatelli 2,Vannoni 4,Venturini 3,Mariotti 15,Bonari 20,Gori 1

Gara 2 ItalcerniereValbisenzio vs Laurenziana 48-66

Italcerniere Valbisenzio:Ottanelli10,Poli 4,Mavilia 2, Vannoni 2,Venturini 5,Sanesi 7,Mariotti 1,Bonari 15 Parisi 2.

Risultato finale: Laurenziana- ItalcerniereValbisenzio 2-0

Foto Daniele Bettazzi

Termina qui, l’avventura dei playoff. Un’ eliminazione amara, che però, tutto sommato,lascia lo spazio a poche recriminazioni. La lunga crisi di meta’ inverno ha inciso profondamente sulla pianificazione strategica del girone di ritorno, rendendo obbligatoria la vittoria di ogni partita. I ragazzi, hanno dovuto affrontare un girone di ritorno durissimo e ci sono volute 11 vittorie su 15 partite per guadagnarsi l’accesso ai playoff ;forse e’ anche per questo che sono apparsi un po’ stanchi e deconcentrati. Va poi considerato il valore degli avversari;veramente forti, sia in attacco con Mendico sia in difesa,sterilizzando di fatto, l’attacco dei nostri. Domenica 5 Maggio a Firenze, per gara 1, Vaiano parte bene riuscendo a tenere in equilibrio il primo quarto, ma già al secondo,una serie di amnesie difensive permettono alla Laurenziana di scappare. Al rientro dagli spogliatoi i padroni di casa provano a chiudere il match, ma la nostra reazione ci permette di arrivare fino a -9, la fiammata pero’ non ha seguito e pian piano caliamo sempre di più’.All’ultimo tempo, non ci sono energie per rimontare e l’incontro finisce 71 a 55.

Giovedì 9, per gara2 , in un PalaMazzini infuocato, Vaiano aveva solo un obbiettivo: vincere e convincere,ma nonostante il bellissimo pubblico, l’impresa non è riuscita. Dopo 6 minuti eravamo già a – 20 ; Laurenziana avrebbe venduta cara la pelle. I ragazzi faticano a digerire la botta e una lunga serie di errori sotto canestro, ci fa sbandare ulteriormente; ci difendiamo solo con i liberi ,che però da soli non bastano. Troppi errori. Coach Vaiani tenta di rimescolare le carte diverse volte,ma è inutile, Vaiano prosegue l’incontro in un altalena di buone giocate e errori ,un sali e scendi sfibrante, con l’aggravante di uno sfidante cinico e ben organizzato. Finisce 48-66 e biancorossi in festa.

E per ultimo(ma non per importanza)il pubblico vaianese, che ci ha sempre seguito, sempre supportato e che giovedi,con il grande calore espresso, ha fatto pesare meno la delusione. Grazie di cuore per la vostra presenza e sempre FORZA CINGHIALI!